Devi ristrutturare casa? Scopri tutti i bonus

Devi ristrutturare casa? Scopri tutti i bonus

Quando si tratta di ristrutturare la propria casa nascono sempre numerosi dubbi. Non si capisce da dove iniziare, come fare il lavoro, a cosa prestare attenzione e così via.

A tutto ciò si aggiunge anche la questione relativa ai bonus previsti: sono davvero tanti e capire in che modo usufruirne non è per niente così semplice come potrebbe sembrare.

Tra i principali per ristrutturare casa ci si può ricordare del Bonus facciate, del Bonus Ristrutturazione 50%, del Bonus mobili ed elettrodomestici, del Bonus verde, del risparmio idrico, di riqualificazione energetica, ristrutturazioni edilizie e Superbonus al 110%, a cui si aggiungono anche altri. Vediamo quali sono quelli più importanti e come usufruirne.

Superbonus al 110%

Tra le più interessanti possibilità occorre rivolgere l’attenzione verso il Superbonus al 110%, che senz’altro rappresenta un’opzione irrinunciabile.

Usufruendo di questa possibilità è possibile eseguire molti lavori di ristrutturazione oppure di riqualificazione energetica senza spendere praticamente nulla, perché tutta la spesa sarà rimborsata tramite la riduzione delle tasse nella Dichiarazione dei Redditi. Le spese saranno detratte in 5 quote annuali in compensazione nel modello F24.

Si potrà usufruire di tale possibilità fino al 30 dicembre del 2023 detraendo le spese sostenute a partire dal 1° luglio del 2020 per le case con un minimo di due unità immobiliari e tuti i condomini. Tuttavia, per poter effettivamente usufruire di tutti i benefici di questo bonus è necessario eseguire almeno uno dei lavori chiamati “trainanti”, previsti e specificati dall’articolo numero 119 del DL numero 34 del Decreto Rilancio.

In particolare, vengono rimborsate le spese sostenute per ristrutturare anche nell’ambito degli interventi di efficienza energetica, dell’installazione degli impianti fotovoltaici, degli interventi antisismici o persino dell’installazione delle colonnine per la ricarica delle auto elettriche.

È da considerare che la detrazione al 110% spetterebbe unicamente qualora venisse certificato il passaggio di almeno due classi energetiche (per esempio, bisognerebbe passare da C ad A o da D almeno a B). L’unica eccezione è fatta per la classe B: si può usufruire del Superbonus al 100% semplicemente eseguendo il passaggio da B ad A.

Resta la possibilità di effettuare la cessione del credito al general contractor o impresa appaltante che si occuperà dei lavori oppure agli enti di finanziamento e agli istituti bancari.

Marchi Edilizia Casa opera offrendo anche la possibilità di sconto in fattura direttamente o tramite i propri partner, di cui possono usufruire coloro che possono pagare una parte delle spese autonomamente. Per usufruirne basta contattare gli specialisti dell’azienda spiegando quali sono le proprie necessità. Per ristrutturare casa, affidati agli esperti!

SismaBonus 110%

Parlando dei bonus per la ristrutturazione della casa non ci si può dimenticare nemmeno di quel che concerne il SismaBonus solo zona sismica 1, 2, e 3, pensato per aiutare le persone che vogliono migliorare la resistenza della propria abitazione alle scosse del terremoto.

Vengono finanziati tutti i lavori edili il cui fine è di ridurre il rischio sismico a cui viene sottoposto un edificio.

Stando a quanto riportato dall’Agenzia delle Entrate, i cittadini possono beneficiare di una detrazione pari al 110% per una spesa complessiva massima pari a 96 mila euro ivata per ogni unità immobiliare.

È possibile usufruire della detrazione in 5 rate annuali di uguale importo.

Le tipologie dei lavori devono essere riportate nella Dichiarazione dei Redditi.

Non ci si può dimenticare nemmeno dell’Ecobonus Ristrutturazioni 50%, un incentivo grazie al quale è possibile ottenere numerose detrazioni di fronte all’esecuzione degli interventi di riqualificazione energetica.

Tale possibilità è leggermente diversa rispetto a quelle illustrate precedentemente, in quanto le detrazioni vengono suddivise in 10 rate di uguale importo, anziché in 5 rate.

In relazione al tipo di lavoro svolto, la percentuale di detrazione spazia dal 50%, come è stato previsto dalle aliquote del 2020.

Così, per i lavori con gli infissi, le schermature solari e biomassa è prevista una detrazione pari al 50%, mentre per tutte le altre tipologie di interventi si può usufruire di una detrazione pari al 65%.

L’Ecobonus può essere sfruttato per finanziare i lavori di riqualificazione energetica oppure per le opere di riqualificazione dei beni strumentali.

Anche per quanto riguarda questi bonus è possibile usufruire di soluzioni come la cessione del credito e lo sconto in fattura, una possibilità prevista anche da Marchi Edilizia Casa per le operazioni di transizione energetica.

Inoltre, è possibile detrarre anche le spese relative agli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria, realizzabili sia nelle unità immobiliari singole, sia nei condomini.

Bonus facciate

Infine, non ci si può dimenticare di un altro bonus particolarmente interessante, utile per coloro che vogliono ristrutturare la propria abitazione donando all’immobile un miglior aspetto estetico.

La detrazione prevista è pari al 60% ed è disponibile per tutti gli interessati. L’agevolazione è ottenibile sulla spesa complessiva svolta per tutti gli interventi finalizzati al restauro delle facciate esterne di un edificio situato in una determinata zona.

Possono usufruirne anche gli inquilini delle case in affitto, purché siano loro a finanziare i lavori e siano autorizzati dalla proprietà.

Anche in questo caso la detrazione viene suddivisa in 10 rate di uguale importo, anziché in 5. Il lavoro ovviamente, dev’essere affidato a un’azienda edile in grado di occuparsene a 360°. Anche in questo caso il cliente può usufruire di possibilità come la Cessione del Credito oppure lo sconto in fattura. Contattando una ditta professionale come Marchi Edilizia Casa si potrà usufruire di entrambe le opzioni garantendosi anche un’alta qualità del lavoro.

Inoltre, contattando lo staff dell’azienda si potrà ottenere anche una completa consulenza in merito alle normative che prevedono il bonus ristrutturazione, avere un preventivo gratuito sul futuro lavoro e capire come funzionano le agevolazioni finanziarie previste dal Decreto Rilancio.