I TUOI FIGLI HANNO PRESO LA LORO STRADA?SENTI L’ESIGENZA DI RISTRUTTURARE QUALCOSA IN CASA TUA?

I TUOI FIGLI HANNO PRESO LA LORO STRADA?SENTI L’ESIGENZA DI RISTRUTTURARE QUALCOSA IN CASA TUA?

Prima o poi, arriva il momento in cui i maturi trentenni abbandonano il nido domestico per andare a vivere da soli o per formare il proprio nucleo familiare. Per i genitori insorge la necessità di ripensare alla propria casa.

Ristrutturare la casa dopo che i figli “hanno lasciato il nido: perchè?

Del resto, quando una casa si svuota, cambiano le dinamiche e le abitudini, così come le esigenze. Primo fra tutti, il discorso degli spazi, ormai inutilmente troppi e troppo impegnativi nella gestione quotidiana. Da qui, ecco l’esigenza, più o meno desiderata, di cambiare casa.

Ma è proprio necessario rimettersi in gioco con il discorso compra-vendita? abbandonare la casa dove si è cresciuta la propria famiglia, piena di ricordi ed emozioni può dispiacere e costare fatica. Viene il magone solo al pensiero…

Ma una soluzione c’è! Ristrutturare l’attuale abitazione ripensando principalmente ad una nuova gestione degli spazi, alla luce, delle nuove esigenze e abitudini.

Ristrutturare la casa dopo che i figli “hanno lasciato il nido: le modifiche più richieste

Vediamo allora quali sono le principali modifiche che possono essere apportate:

RIPENSARE GLI SPAZI

la prima e più intuibile esigenza è quella di ripensare ad una nuova gestione degli spazi, ormai eccessivi. In base alle dimensioni di spazio extra da ripensare si potrebbe dividere l’appartamento o la casa per creare una piccola dependance o un secondo appartamento, se invece lo spazio extra è comunque ridotto si può comunque creare una semplice camera per gli ospiti.

PRATICITA E FUNZIONALITA

Aspetti che vengono valutati solo con l’esperienza sono la praticità e funzionalità, Tale parametro deve ripercuotersi sia nella nuova disposizione degli spazi, ma soprattutto nella scelta degli arredi e dei complementi: più semplici e lineari come, ad esempio, la facilità nella pulizia che diventa essenziale.

ARREDAMENTO

Qui entra in gioco il discorso ricordi-nostalgia, può dispiacere disfarsi degli arredi con cui si è cresciuta la propria famiglia per comprare un nuovo mobilio. Il giusto compromesso è quello di “svecchiarli” magari cambiano la collocazione o accostandoli a nuovi elementi dal design contemporaneo per dare quel tocco di moderno e giovanile senza tralasciare i ricordi.

I tuoi figli hanno lasciato il nido e vuoi riadattare la tua casa alla nuova vita?

Chiama MARCHI EDILIZIA CASA.

Siamo a disposizione per un sopralluogo e sapremo suggerirti le soluzioni migliori per ristrutturare la tua abitazione alla luce della tua “nuova quotidianità”.

Lascia un commento

Your email address will not be published.