Riscaldamento a pavimento: quali sono i vantaggi e perché installarlo

Riscaldamento a pavimento: quali sono i vantaggi e perché installarlo

Valida alternativa ai tradizionali termosifoni, il riscaldamento a pavimento è un sistema già noto fin dagli anni Cinquanta che sfrutta una fonte rinnovabile a bassa temperatura di esercizio, restituendo calore eco-sostenibile e pulito, con un netto risparmio energetico. Ideale per le costruzioni ex-novo, viene scelto per la praticità di installazione e l’intuitività nell’utilizzo.

Come funziona l’impianto

Il riscaldamento a pavimento è composto da resistenze elettriche o da tubazioni (in polietilene, plastica o in materiale metallico ma solo parzialmente) poggiate su dei pannelli radianti che aumentano la coibentazione e il rendimento termico. Il calore viene emesso dal basso verso l’alto e distribuito in maniera uniforme in tutto l’ambiente consentendo di camminare scalzi o di far giocare i bambini sul pavimento senza timori.

I più comuni sono costituiti da un impianto ad acqua a circuito chiuso. Il liquido viene riscaldato da una caldaia a condensazione o a pellet, da una pompa di calore oppure da pannelli solari o fotovoltaici. Inoltre, mediante un termostato è possibile regolare in modo autonomo la temperatura in ogni stanza.

Rispetto ai metodi di riscaldamento tradizionali, i quali tendono a concentrare il calore nelle aree più vicine alla fonte di emissione, il sistema basa il suo funzionamento sull’irraggiamento, migliorando le condizioni di benessere all’interno dell’abitazione.

Tutti i vantaggi del riscaldamento a pavimento

Il riscaldamento a pavimento offre numerosi vantaggi in termini economici e ambientali. Ideale per le nuove costruzioni, si posiziona sotto il massetto senza limitazioni nella scelta della pavimentazione.

Ciò significa che può essere installato anche sotto il parquet, aumentando il comfort abitativo. Semmai l’unico ostacolo potrebbe essere rappresentato dallo spessore del legno scelto, motivo per cui è bene optare per un modello pre-finito a due o tre strati oppure per un parquet in teak massello. Inoltre, il riscaldamento a pavimento apporta benefici per la salute, l’estetica della casa e per il portafogli.

Analizziamo nel dettaglio queste caratteristiche:

Il riscaldamento a pavimento dona benessere domestico in tutti gli ambienti

niente termosifoni. Ingombranti e antiestetici, i radiatori riscaldano solo alcuni punti della stanza. Più ci si allontana e più la camera diventa fredda. L’impianto con funzionamento a irraggiamento, invece, elimina questo inconveniente diffondendo il calore in maniera uniforme.

Aria più pulita e niente allergie. L’assenza di termosifoni, oltre a restituire un ambiente elegante, più spazioso e facile da arredare, migliora la salute delle vie respiratorie. È noto, infatti, che nei radiatori si annidano polvere e acari non semplici da eliminare. Con il funzionamento, questi microrganismi vengono liberati nell’aria, trasformandosi in potenti allergeni.

Taglio dei costi in bolletta. L’uso dei termosifoni richiede un dispendio energetico massiccio, in quanto per un corretto funzionamento l’acqua deve raggiungere la temperatura di 70 gradi. Il riscaldamento a pavimento, invece, è efficiente già a partire da 30-40 gradi. Se, poi, viene integrato con il fotovoltaico il risparmio aumenta nettamente con un impatto positivo sulla qualità della vita e sull’ambiente.

Scarsa manutenzione e lunga durata dell’impianto. Rispetto ai sistemi di riscaldamento tradizionali, le riparazioni sono sporadiche. Solo di tanto in tanto è necessario intervenire con controlli ordinari alle tubature, per eliminare eventuali tracce di calcare, alghe oppure fanghi che nel tempo potrebbero generare malfunzionamenti.

– Accesso agli incentivi statali. L’installazione dell’impianto di riscaldamento consente di usufruire delle detrazioni per gli interventi di riqualificazione energetica.

– Maggiore comfort anche in estate. Con il riscaldamento a pavimento, infatti, è possibile abbattere i costi anche del condizionatore. Facendo circolare aria fredda al posto di quella calda nelle tubature si otterrà un immediato raffreddamento delle stanze.

– Impianto invisibile e silenzioso. Il basso livello di rumorosità permette di installare il sistema di riscaldamento anche in appartamenti condominiali senza arrecare alcun disturbo.

– Niente umidità e muffe in casa. Il pavimento non sarà mai bagnato o umido, motivo per cui l’impianto può essere installato anche in cucina o in bagno, mantenendo una temperatura costante e sempre piacevole.

– Abbattimento dello spreco. Il termostato garantisce una temperatura ideale in ogni ambiente delle casa.

Perché installare il riscaldamento a pavimento?

L’installazione di un impianto a irraggiamento probabilmente ha un costo più elevato rispetto ai tradizionali sistemi di riscaldamento, ma l’investimento iniziale viene ammortizzato nel tempo, con un interessante abbattimento dei costi in bolletta.

Il sistema, inoltre, consente di aumentare il valore del proprio immobile e di ottenere un comfort impareggiabile in qualsiasi stagione dell’anno. Nonostante sia stato progettato per distribuire uniformemente il calore in tutte le stanze, infatti, è un degno sostituto del condizionatore d’aria.

Il riscaldamento a pavimento offre diversi vantaggi per le persone e l’ambiente. Si tratta di un’opzione da valutare con molta attenzione e che garantisce benessere domestico a lungo termine.